Sta circolando un testo che, ovviamente, essendo una grossa vaccata viene copiato e incollato dappertutto, a differenza delle informazioni di qualità che non diventano mai virali perché hanno troppo poco smalto.

Secondo questo testo, nel gesto del direttore delle poste o della banca che non ti fa entrare nel suo ufficio ci sarebbero gravi reati, tra cui l’interruzione di pubblico servizio, ma anche altri – naturalmente gli illeciti, secondo gli ignoti e ignorantissimi compilatori di queste boiate, sono sempre svariati.

La gente ci crede, lo sparge come se fosse vangelo e sicuramente c’è stato e ci sarà anche qualche sprovveduto che sta andando o andrà dai Carabinieri per fare una denuncia perché bisogna «fare qualcosa», sconsiderando tuttavia che quel «qualcosa» deve avere senso e fondamento, altrimenti è inutile e, trattandosi di procedimenti giudiziari, può essere facilmente persino dannoso.

Non c’è davvero nessun reato: te lo giuro sui miei figli.

Vorrei che ci fosse, ma non c’è.

Mi guadagno da vivere bene fornendo informazioni legali affidabili alle persone e alle aziende da venticinque anni, non posso mettermi a raccontare vaccate proprio adesso.

Il mio dovere é esattamente l’opposto: smontare la congerie di fesserie da cui vieni quotidianamente inondato.

Le persone, infatti, vengono da me e mi pagano per avere informazioni utili, non cose che si sbriciolano, non servono a niente o, ancora peggio, possono ritorcersi contro di loro.

Leggi l’art. 51 del codice penale:

«51. (Esercizio di un diritto o adempimento di un dovere) L’esercizio di un diritto o l’adempimento di un dovere imposto da una norma giuridica o da un ordine legittimo della pubblica Autorita’, esclude la punibilita’».

Il direttore di banca o di posta nel non farti entrare nel suo ufficio sta solo applicando una norma giuridica, perfettamente valida ed efficace, perché contenuta in un decreto legge approvato dal governo e firmato dal presidente della Repubblica.

É il comma 1 bis dell’articolo 9 bis del decreto legge 52/2021, introdotto dal decreto legge 1/2022:

«1-bis. Fino al 31 marzo 2022, e’ consentito esclusivamente ai soggetti in possesso di una delle certificazioni verdi COVID-19, di cui all’articolo 9, comma 2, l’accesso ai seguenti servizi e attivita’, nell’ambito del territorio nazionale:
a) servizi alla persona;
b) pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attivita’ commerciali, fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona».

Non sei d’accordo con questa regola?

Neanche io, ma é valida lo stesso.

Soprattutto, fai finalmente pace col cervello: non c’è nessun reato.

Ma una cosa del genere é costituzionale?

Secondo me no, ma quello che dico io, e anche quello che dici tu, serve a poco: finché una norma non è dichiarata incostituzionale dall’unico organo che ne ha la competenza, essa rimane in vigore e deve essere applicata.

That simple, non ci sono razzi su questo.

Le norme non sono piatti del ristorante, che prendi quelli che ti piacciono e lasci gli altri…

Cerca noi non vaccinati solignani e iscriviti al blog, l’unica comunità di non vaccinati dove trovi informazioni affidabili, su cui puoi fare conto per gestire la tua vita e quella della tua azienda.

É completamente gratuita, fatta solo per la soddisfazione di dare del cretino a chi se lo merita, come quello che ha scritto questo testo.

Contattami in privato se ti serve assistenza professionale.

Pubblicato da Tiziano Solignani

counselor, professional coach, avvocato

Unisciti alla discussione

5 commenti

  1. Più chiaro di così ‼️
    Grazie, lo seguo,
    Nel labirinto della burocrazia, e bello sapere un po I “diritti e” doveri
    Perché io non accetto ricatti, sono sempre stato rispettosa, per le regole corrette, ma… Quello che succede ora, è dimostra il totale fallimento, bugia, e ricatto. Io non ci sto!
    Restiamo liberi di respirare…
    E non commento il siero sperimentale, si parla da sé, ma il vergognoso GP è a cui si deve lottare!
    Ahime, troppo analfabetismo ancora in giro 😢
    Buon lavoro avvocato

    "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: